Qualità delle perle di coltura

Qualità delle perle di coltura - Guida all'acquisto

 

Ci sono sei fattori di qualità per le perle di cultura, che ne determinano il valore :  Lo spessore della madreperla, il lustro, la superficie, la forma, il colore e la dimensione.

La madreperla
La madreperla è l'essenza di una perla, colei che dà alla perla tutta la sua bellezza. Più la madreperla è spessa, più la perla ha valore. Lo spessore della madreperla dipende dalla durata del ciclo di coltivazione, che per certe perle è di diversi anni.

La madreperla delle perle di coltura
La madreperla è la materia di cui sono composte le perle. Siccome lo spessore della madreperla favorisce il lustro di una perla, questo è un fattore importante per determinare il valore di una perla. Une perla con uno spessore importante ha un aspetto migliore di una perla con spessore sottile. Inoltre lo spessore di una perla è proporzionale alla robustezza della perla. 

Classificazionse delle qualità della madreperla
Si possono considerare tre categorie di madreperla :
•    Madreperla che corrisponde alle norme di qualità: la nacre è uniforme e abbastanza spessa da non riuscire a vedere il nucleo della perla in trasparenza. (Da notare che un leggero riflesso del nucleo può essere percettibile su delle perle Akoya di bella qualità)
•    Madreperla opaca, nucleo molto apparente:  La perla mostra una sfera d'ombra all'interno, che si osserva nettamente, questo è il segno di uno spessore madreperla sottile.
•    Madreperla che sembra quella delle perle di imitazione in plastica: lo spessore della nacre è talmente sottile che la superficie della perla non presenta riflessi e il lustro non è brillante.

NB : Le perle che acquisterete devono appartenere alla categoria della nacre corrispondente alle norme di qualità.

Sezione perla di coltura con nucleo


Il valore della madreperla 
Le perle opache, con lustro spento, non sono cosi attraenti come le belle perle dal lustro scintillante, ma oltre a questo le perle opache non dureranno nel tempo, il lustro troppo sottile le fragilizza. Le perle d'acqua dolce non hanno mai questo problema di spessore della madreperla, poiché le perle d'acqua dolce sono praticamente composte interamente di madreperla, non avendo nucleo. Le perle Akoya che rispettano i criteri di qualità di bellezza dureranno tutta la vostra vita, e anche oltre.

Le perle con un alto spessore madreperla hanno più chance di avere abcge un bel lustro di qualità. Alcune perle che hanno un importante spessore madreperla perdono punti in termini di valore perché non hanno un bel lustro. Questo per dire che il grado di qualità è determinato da più fattori contemporaneamente.

Cos'è il lustro di una perla ? 

Il lustro è indice del riflesso della luce, che viene dalla perla, questo è prodotto dalla luce che invade la perla attravero i diversi strati di nacre. Una perla bianca di qualità (in particolare le perle Akoya, perché le perle dei mari del sud hanno un lustro più satinato) deve permettervi di vedere dei riflessi dell'ambiente circostante dove si trova la perla, un po' come uno specchio.  Una perla sulla quale non si vedono riflessi è una perla di bassa qualità.



Bague perle de Tahiti
Perla di Tahiti di qualità AAA, riflessi molto brillanti.


Il lustro delle perle di coltura
Il lustro di una perla è quella cosa che la rende unica, è veramente uno dei fattori chiave per determinare il valore di una perla. Nessuna altra gemma riflette la luce come lo fa una perla.

Molte perle dal lustro mediocre non vengono utilizzate nel mondo della gioielleria, oppure si possono trovare solo in vendita a prezzo molto basso, a partire da pochi euro o su dei siti di vendita all'asta al fine di attirare le persone che cercano più di fare l'affare che non trovare un bel gioiello. Queste perle sono utilizzate nell'industria farmaceutica o cosmetica.

Lustro delle perle nelle varie qualità


E il vincitore del lustro è ...

Le perle Akoya sono considerate come le perle più brillanti quando si parla di lustro delle perle. Le perle Akoya battono tutte le altre perle di coltura e anche le perle fini, quanto alla qualità del lustro. La spiegazione sembra sia per la temperatura delle acque dove queste perle sono coltivate. Le acque salate di Cina e Giappone sono più fredde, e gli esperti in perle di coltura pensano che queste acqua fresche ritardino la produzione di madreperla, che depositata più lentamente accresce la bellezza dei riflessi.

Se le perle Akoya sono le regine delle perle più brillanti, ci sono persone che preferiscono il lustro più dolce e più satinato delle perle bianche Australiane.  Un lustro più dolce è molto apprezzato dai conoscitori delle perle e altrettanto bello.


Perles du Japon Hanadama
Perle Akoya del Giappone di qualità Hanadama



La superficie delle perle di coltura
Più la superficie di una perla è netta, più la perla ha valore. Tuttavia anche le perle della migliore qualità avranno qualche minimo marchio naturale, o imperfezione di superficie, testimone della sua autenticità. Non si deve dimenticare che una perla non è un prodotto di fabbrica ma è una gemma prodotta da madre natura, da un mollusco vivente, e qualche minima imperfezione o irregolarità di superficie è tollerata anche nel più bel filo di perle che si possa avere.

La qualità della superficie delle perle
Non esistono due perle di coltura identiche, e virtualmente nessuna perla è perfetta, le perle possono sembrare perfette ad occhio nudo e quindi soddisfare così i criteri di valutazione degli esperti, ma prendendo una lente d'ingrandimento si vedranno delle piccole singolarità naturali, ed è normale che sia così. La maggioranza degli esperti  di perle sanno che c'è un grado di imperfezioni accettabile sulle gemme, e che anche le più belle perle avranno qualche minima irregolartà di superficie, quasi invisibile a occhio nudo, ma presente. Per stimare la qualità di una perla, bisogna notare qual è la frequenza di queste irregolarità e di quanto queste sono più o meno percettibili , e se queste eventuali irregolarità impattano negativamente l'estetica del gioiello che compongono e la sua durata nel tempo.

I
 diversi tipi di imperfezioni di superficie

Certe imperfezioni importanti diminuiranno nettamente il valore delle perle, anche su perle di buon lustro. Alcune imperfezioni non sono considerate importanti né declassanti per chi valuta le perle a livello amatoriale, apprezzando il lato "natura" di queste gemme, in particolare coloro che apprezzano le perle barocche, di forma empirica, ma bisogna anche considerare che queste imperfezioni, punture o marchi naturali possono causare delle fessure e crepe sulle perle in futuro a lungo termine

•    Graffi di superficie che influenzano il lustro o il colore delle perle
•    Cavità e marchi, ammaccature, che influenzano l'unità cromatica delle perle
•    Dossi e piccole bolle sviluppatesi sulla superficie della perla
•    Fessure e crepe come rughe apparenti ad indicare che la madreperla non ha abbastanza spessore

Certe caratteristiche della superficie di uan perla si vedoo difficilmente, anche per un occhio esperto. Un buon esempio sarebbe un difetto minore appena vicino al punto dove la perla è stata forata.
NB: Una perla viene denominata di qualità "Gemma" solo se non è forata, in effetti quando una perla viene forata, il foro si esegue nel punto esatto dove si trova quel piccolo difetto di superficie, in generale là dove era attaccata alla conchiglia, e non appena una perla è forata, questa non è più di qualità  "Gemma" ma è classificata di qualità AAA, per le più belle perle (Norme GIA)

Fattori che non influenzano la qualità di una perla

Qualche imperfezione minore, soprattutto sulle perle di grande dimensione, come qualche minuscola irregolarità di superficie non fanno perdere valore a una perla, soprattutto se la perla ha un bel lustro. Su di un filo di perle, una o due perle che comportano qualche imperfezione non fanno perdere di valore al filo, poiché se il resto delle perle è veramente superbo, il valore sarà determinato soprattutto dall'uniformità delle perle che compongono il gioiello nell'insieme, sia per le dimensioni, che per il lustro e per i riflessi, questo lavoro di classificazione è riservato a persone esperte.


La forma delle perle
Una perla perfettamente rotonda è una rarità nelle perle di coltura. Bisogna sapere che le perle rotonde sono solo tra il 5 e il 10% di tutte le perle dei raccolti degli allevamenti perliferi, le altre perle sono quasi rotonde, semi-rotonde, a goccia, asimmetriche o barocche. La perle rotonda è sublime ma le perle barocche di forme irregolari hanno un fascino particolare, sembrano più vicine alla natura, nella loro eccentricità.



Ecco delle fotografie delle forme più comuni delle perle
NB : Le fotografie sottostanti rappresentano delle perle nere di Tahti ma queste forme si ritrovano su tutti i tipi di perle

Perla rotonda :
Perle de Tahiti ronde
Le perle dette rotonde sono perfettamente sferiche, è in questa forma che inconsciamente di pensa alle perle. Si tratta della forma più desiderata, la più rara e anche la più preziosa. Tutte le perle Akoya di più alto grado (AA+ e AAA) sono perfettamente rotonde.


 Perle quasi rotonde
Perle de Tahiti presque ronde
Una perla quasi rotonda non è perfettamente sferica, ma la forma si avvicina molto a quella di una sfera. Per un occhio non allenato alle perle, potrà sembrare rotonda, si apprezza meglio la forma facendo oscillare una perla tra le dita per osservarne la rotondità. Una perla quasi rotonda ha un valore inferiore a una rotonda. La maggior parte delle perle d'acqua dolce di qualità AA+ e AAA cadono in questa classe di forma (una perla d'acqua dolce, senza nucleo, non è praticamente mai perfettamente sferica). 


Perle a forma di bottone
Perle de culture bouton
Le perle dalla forma a bottone sono quasi rotonde, ma appiattite da un lato, come schiacciate, e con un lato bombato. Questa forma è comune nelle perle di acqua dolce, poiché sono perle che non hanno subito un innesto di un nucleo solido rotondo che stimola la produzione di una perla rotonda.

Perle a forma di Goccia
Perle de Tahiti goutte
Le perle a forma di goccia hanno una forma che assomiglio un po' a una lacrima. Vengono spesso utilizzate su pendenti, o su orecchini. Una goccia perfetta, simmetrica, senza imperfezioni di superficie, di grande dimensione, è una perla estremamente rara e molto costosa. Le perle di questa forma a goccia si trovano spesso sui gioielli della corona d'Inghilterra, o sulle più care parure di gioielli. Trovare due perle assolutamente identiche per un paio di orecchini è praticamente impresa impossibile.
 
Perle barocche
Perle de Tahiti baroque

Le perle barocche sono delle perle che non hanno una forma regolare o simmetrica. Alcune perle barocche possono classificarsi con le perle quasi rotonde, altre comportano u aspetto cerchiato, altre perle barocche possono avere anche forme di bastoncino o di croce.

Perle cerchiate

Perle de Tahiti cerclée

Le perle cerchiate sono delle perle barocche e come indica il loro nome, hanno dei cerchi visibili sulla superficie o degli anelli sulla circonferenza della perla. Questa forma è la più comune tra le perle di Tahiti e le perle Australiane e guadagnano in popolarità à causa della loro singolarità divera da perla a perla, molto apprezzate da coloro che amano i gioiellinaturali e originali.

Colori delle perle
Il colore non influenza molto il valore di una perla perché è una questione di gusto personale. Nella più parte dei casi si sceglie il colore delle perle in funzione del colore della pelle. Molte donne che hanno una pelle bianca di carnagione chiara preferiscono le perle dai riflessi rosa Akoya, mentre le donne dalla pelle scura, preferiscono le perle dai riflessi avorio/crema Akoya. Tuttavia non ci sono regole, ad esempio na collana di perle nere di Tahiti è bella su qualsiasi tipo di pelle, pur privilegiando le perle di Tahiti più chiare per una pelle scura, per ragioni evidenti di contrasto. 


Orient des perles d'Akoya


Couleur des perles de Tahiti


Diversi riflessi sulle perle Akoya (in alto) e sulle perle di Tahiti (in basso)


Le perle hanno una larga varietà di colori: bianche, dorate, champagne, rosa, lavanda, blu argento, e tutte le diverse nuance delle perle nere, con tutte le variazioni possibili dal verde al grigio, antracite, melanzana, turchese, bronzo, etc. Ogni perla ha un colore primario di base specifico, al quale si aggiunge il colore dei riflessi, denominato "oriente".

Se il colore di base di una perla è il bianco, la perla bianca potrà avere dei riflessi bianco argento, o avorio, o rosa. Questo vale per le perle Akoya bianche. Se una perla è dorata, avrà dei riflessi chiari Champagne, o riflessi doarti più pronunciati. 

Sulla superficie di una perla di un certo colore, si può osservare per trasparenza un altro colore, come una luce, che è l'"oriente" della perla dai multipli riflessi, ed è quello che fa la bellezza di una perla. 

Una perla con un oriente rosato è una perla fondamentalmente bianca, con una luce rosata appena percettibile sulla madreperla, difficile da descrivere, questa particolarità fa della perla una gemma unica e sublime.

Colori delle perle Akoya
Le perle di coltura Akoya bianche dal lustro superiore sono spesso associate alle classiche collane di perle più conosciute, rese celebri dalla Principessa Diana e da Jacqueline Kennedy. Le perle bianche Akoya hanno orienti rosa, avorio o crema, e bianco argento. Esistono anche le perle AKoya blu argento, color ghiaccio, molto affascinanti. Non esistono perle Akoya nere di colore naturale, le perle nere Akoya hanno subito un trattamento (termico, non sono tinte) in laboratorio.

Colori delle perle d'acqua dolce

Le perle d'acqua dolce hanno dei colori pastello: bianche, rosa pesca o lavanda, più raramente porpora e arancione. Anche per loro come per le perle Akoya, il colore nero è ottenuto in laboratorio. Le perle d'acqua dolce bianche, rosa pesca e lavanda esistono anche con riflessi detti "metallici" (che potete vedere nella foto in fondo a questa pagina).

Colori delle perle dei mari del Sud
Le perle bianche Australiane esistono in diverse variazioni di bianco, in maggioranza con riflessi argentati,  ma anche con riflessi rosa o avorio o perfino verdastri. Le perle dorate delle Filippine esistono con riflessi vaniglia, dai dolci toni chiari, e più spesso con riflessi champagne o ben dorate.

Colori delle perle di Tahiti

Le perle di Tahiti esistono in una varietà di colori che vanno dal grigio argento chiaro, a toni scuri antracite, le più scure (ma mai veramente nere, non esistono perle di colore nero in natura). I differenti orienti delle perle di Tahiti variano tra riflessi "Peacock" (o Pavone), molto ricercati a causa della varietà di nuance dal verde bronzo, verde smeraldo, melanzana, rosa, grigio blu, turchese, argento, ramato. Le perle color cioccolato sono ottenute in laboratorio.

Dimensioni delle perle

Le perle possono misurare da 1 mm di diametro per le perle d'acqua dolce, fino a 20 mm per le perle Australiane. La dimensione più comune per le perle di coltura è tra i 6 e i 7,5 mm, per le perle Akoya et le perle di coltura d'acqua dolce,  e da 9 a 11 mm per le perle di Tahiti e le perle dei mari del Sud.

Per quel che riguarda la qualità delle perle, la dimensione di una perla non incide, bisogna scegliere la dimensione delle perle che meglio si adattano alla persona, che le indosserà e in accordo con il budget corrisondente.

Il diametro di una perla si misura in millimetri e le perle sono classificate per il loro diametro con passo di 1 millimetro (ad esempio 6-7 mm, 7-8 lmm etc) oppure di mezzo millimetro (6-6,5 mm, 6,5-7 mm, etc) a seconda della tipologia di perle. Per un filo di perle la misura del diametro è presa con uno speciale calibro perpendicolarmente tra i due fori. In una collana indicata come composta di perle da 6-6,5 mm, le perle misurano tra 6 e 6,5 mm di diametro con le più piccole vicine al fermaglio e le più grandi al centro del filo. Visivamentequesta differenza tra le perle non incide per nulla sulla regolarità e l'estetica della collana, essendo queste differenze nei diametri poco percettibili.

Fattori che influenzano la diensione delle perle
•    La dimensione e la vitalità del mollusco che le produce
•    La dimensione del nucleo nel cuore della perla
•    Il tempo che il mollusco ha passato immerso nell'acqua prima della raccolta delle perle

  L'importanza della dimensione delle perle

I differenti tipi di perle di cultura, includendo le perle di acqua dolce, le perle Akoya, le perle Australiane  e le perle di Tahiti, hanno un range di dimensioni specifico per tipo, principalmente dovuto alla dimensione del mollusco produttore. 


La rarità  di una perla dipende dalla sua categoria, una perla Akoya di 10 mm è rarissima, mentre per le perle di Tahiti o Australiane questa dimensione è comune e fa parte dei primi diametri. Più la dimensione di una perla è inabituale nella sua categoria, più prende valore, come fenomeno di rarità.

Che dimensione scegliere ?
In generale più una perla è grande, più ha valore, sempre rispettando quanto detto in termini di criteri di qualità in questo articolo. La scelta del diametro è soggettiva, secondo cosa ci piace, e in funzione del gioiello da acquistare. Non esitate a chiederci consigli sulla scelta del diametro delle perle.

Perles eau douce métalliques
Perle d'acqua dolce dai riflessi metallici

 

 

Sistema di Classificazione Tahitiano: A-D

Sistema AAA adottato da Netperla.com

Descrizione

A

AAA

Perle della più alta qualità, con lustro eccellente o molto alto, le imperfezioni sono presenti e visibili al massimo sul 10% della superficie totale della perla.

B

AA+

Alto o medio lustro, la superficie della perla presenta imperfezioni visibili su al massimo il 20% della superficie totale della perla.

C

AA

Medio lustro, la superficie della perla presenta diverse imperfezioni visibili su non oltre il 60% della superficie totale della perla.

D

A

A questo grado il lustro è irrilevante. Le imperfezioni possono essere numerose ma non profonde su oltre il 60% della superficie, oppure leggere ma su non oltre il 60% della superficie. Perfino le perle con lustro eccellente sono classificate a questo grado se presentano molteplici difetti sulla superficie.

 

I più venduti

News