Vai al contenuto principale »

Qualità delle perle

Le perle sono le uniche gemme ad essere naturali prodotti organici di creature viventi ed hanno diversi standard di classificazione. In questa rubrica vengono illustrate le diverse proprietà delle perle e speriamo di riuscire a guidarvi nella scelta dei vostri acquisti.

Netperla utilizza il sistema più riconosciuto di classificazione delle perle: A, AA, AA+, e AAA per dare una misura della qualità delle perle che trovate nel nostro sito. La Qualità delle perle viene determinata da diversi fattori: spessore della madreperla o nacre, lustro, imperfezioni sulla superficie, forma, colore e dimensione.

 

Tipo di perle coltivate

Tipi di perle

 

La prima cosa da fare è identificare il tipo di perle: perle di acqua dolce, perle Akoya, perle di Tahiti o perle Australiane che sono i quattro principali tipi di perle coltivate che vengono utilizzate in gioielleria. Ogni tipo di perle viene prodotto da una diversa specie di molluschi (ostriche perlifere), ed ogni specie di mollusco vive in una diversa zona geografica con diverse condizioni climatiche.


Madreperla

La nacre, o madreperla, è la sostanza naturale che il mollusco secerne per proteggersi da irritanti quali ad esempio frammenti di conchiglie, parassiti o corpi estranei che vengono innestati nei procedimenti di coltura. L'irritante è composto della stessa materia iridescente che si può osservare nella parte interna delle conchiglie, denominata madreperla.

Lo spessore della madreperla è una caratteristica della qualità che viene applicata solo alle perle coltivate in acqua salata, che sono state nucleate. Questo fattore non è applicato alle perle Keshi o alle perle di acqua dolce poiché queste sono entrambe composte interamente di nacre, non avendo nucleo solido.

Sezione perla Akoya

Lustro delle perle

Il lustro misura la quantità e la qualità della luce che viene riflessa dalla superficie della perla. Il lustro di una perla di buona qualità è elevato e brillante. Si deve riuscire a vedere il proprio riflesso chiaramente sulla superficie della perla. Una perla che appare troppo bianca e opaca è di mediocre qualità.

Lustro delle perle

 

Superficie della perla

Più è netta la superficie della perla, più alto è il suo valore. Una perla netta di alta qualità non deve avere macchie evidenti, bozzi o crepe sulla superficie. Le perle di più alta qualità hanno un lustro brillante con riflessi detti "a specchio".

Superficie delle perle

 

Forma della perla

Una perla perfettamente rotonda è molto rara. Più la perle è rotonda, più ha valore. Le perle barocche non hanno forme simmetriche, e possono avere molto lustro ed essere molto affascinanti, ma tipicamente costano meno delle perle rotonde.

Forma delle perle

 

 

Colori delle perle

Le perle esistono in una grande varietà di colori, dalle perle bianche alle perle nere (anche se non sono mai veramente di colore nero in natura), con una varietà di colori tra questi. C'è una differenza tra colore e riflesso delle perle. Per esempio; alcuni colori delle perle sono bianco, champagne, rosa salmone pesca o lavanda, verde acqua, verde, dorato, e nero. Per ogni colore ci sono numerosi riflessi, o sottili variazioni nella iridescenza della superficie della perla.

Riflessi perle bianche Akoya


Riflessi perle nere di Tahiti

 

Dimensioni delle perle

Le perle si misurano dal loro diametro in millimetri. Esistono perle minuscole che hanno diametro inferiore a 1 mm, mentre le perle Asutraliane possono raggiungere (in casi estremamente rari) anche un diametro di 20 mm! Come gli altri fattori di cui abbiamo parlato, anche la dimensione della perla ne determina il valore. Un solo millimetro in più fa fare un salto importante di qualità e di valore. Le perle più commercializzate oggi hanno un diametro medio tra i 6.5 e i 7 mm.

Diametri delle perle

 

 

I fattori che determinano il grado di qualità di una perla di coltura, o di un gioiello composto di più perle di coltura (e questo vale anche per le Perle di Tahiti) sono: la dimensione, la forma, il colore, il lustro, la qualità della superficie, lo spessore della madreperla, e per gioielli composti da due o più perle anche l'accoppiamento delle perle, cioè l'omogeneità dell'insieme.

Per questo motivo quando vi capiterà di voler giudicare una perla, o un gioiello, tenete in considerazione tutti questi fattori, senza limitarvi ad osservare un leggero difetto che potrete trovare su una singola perla (è legittimo trovare un difetto sulla superficie di una perla di coltura, in quanto prodotto naturale da un mollusco vivente).

 

Gradi di Qualità delle perle

 

Sistema di Classificazione Tahitiano: A-D

Sistema AAA adottato da Netperla.com

Descrizione

A

AAA

Perle della più alta qualità, con lustro eccellente o molto alto, le imperfezioni sono presenti e visibili al massimo sul 10% della superficie totale della perla.

B

AA+

Alto o medio lustro, la superficie della perla presenta imperfezioni visibili su al massimo il 20% della superficie totale della perla.

C

AA

Medio lustro, la superficie della perla presenta diverse imperfezioni visibili su non oltre il 60% della superficie totale della perla.

D

A

A questo grado il lustro è irrilevante. Le imperfezioni possono essere numerose ma non profonde su oltre il 60% della superficie, oppure leggere ma su non oltre il 60% della superficie. Perfino le perle con lustro eccellente sono classificate a questo grado se presentano molteplici difetti sulla superficie.